Il consumatore italiano spende 16 miliardi all’anno su Internet

I mercati e i servizi che si rivolgono al consumatore via Internet nel 2014 sfiorano i 16 miliardi di euro

Cresce del 15% rispetto al 2013 il valore complessivo in Italia dei settori del mercato che si rivolgono al consumatore finale, abilitati dalla piattaforma Internet ovvero fruiti tramite PC o dispositivi mobili come Tablet, Smartphone e Internet Tv. In valore assoluto si sfiorano i 16 miliardi di euro, per l’esattezza 15,7 miliardi. Si tratta di quei segmenti di mercato che sono tenuti d’occhio dai vari Osservatori della School of Management del Politecnico di Milano . Per brevità in una nota emessa in coincidenza con l’apertura dello Smau vengono definiti come mercati Internet consumer

La maggior parte del valore dei mercati Internet consumer è ancora legata a PC e Tablet (in crescita del 10% nel 2014), ma è la componente Smartphone a registrare i tassi di crescita più elevati (+73%), grazie in particolare al raddoppio delle vendite di prodotti e servizi non digitali (Mobile Commerce).
La dinamica dei mercati Internet consumer è legata a tutti i comparti di riferimento, che continuano a crescere a due cifre: eCommerce (+16%), Pubblicità su Internet (+14%) e Contenuti/servizi Internet (+11%).
A trainare la crescita sono le componenti più innovative della rete, quali i nuovi device, le Applicazioni, i Social Network e i Video.
Il peso dei mercati Internet su Smartphone, che in valore assoluto complessivamente arrivano a superare i 2 miliardi di euro, passa dal 9% del 2013 al 12% del 2014. Ancora irrilevante, invece, il ruolo delle Internet Tv, nonostante la sempre maggiore diffusione di schermi che portano Internet sul televisore di casa.

eCommerce
L’eCommerce B2C,inteso come il valore degli acquisti online di prodotti e servizi non digitali da parte dei consumatori italiani, nel 2014 arriva a 11,7 miliardi (Iva esclusa), in crescita del 16% rispetto ai valori del 2013. Sul totale mercati Internet, il peso dell’eCommerce B2C è pari al 75%. Oltre il 90% del mercato eCommerce è ancora rappresentato dall’acquisto su PC o Tablet, ma la componente Smartphone è passata in un anno dal 5% al 9%. Non si registrano, invece, attività degne di nota di T-commerce (eCommerce su Tv).

Il mercato eCommerce su PC/Tablet vale nel 2014 quasi 11 miliardi , in crescita di circa il 10%. L’acquisto di servizi rimane la componente predominante del mercato (61%), anche se la quota di mercato dei prodotti cresce passando dal 34% al 39%. Il solo settore del Turismo continua a generare quasi il 50% degli acquisti eCommerce su PC/Tablet nel nostro Paese.
Mobile Commerce
Raddoppia l’acquisto di prodotti e servizi attraverso Smartphone (il cosiddetto Mobile Commerce). Nel 2014 il valore si attesta intorno al miliardo .
Pubblicità su Internet
La pubblicità su Internet raggiunge per la prima volta la soglia dei 2 miliardi di euro, pari al 13% del totale mercati Internet, in crescita del 14% rispetto ai valori del 2013.

La pubblicità su PC/Tablet vale intorno ai 1,7 miliardi di Euro, in crescita del 9% rispetto al 2013. La crescita del mercato è dovuta principalmente alla raccolta pubblicitaria sui Social Network e ai formati Video, ma anche la componente legata alle Applicazioni per Tablet sta iniziando ad acquisire una certa rilevanza.

Il Mobile Advertising cresce ancora di quasi il 50%, dopo essere più che raddoppiato nel corso del 2013, e nel 2014 si prevede arrivi a sfiorare quota 300 milioni .
Contenuti e servizi Internet
Il 12% del valore dei mercati Internet – pari quasi 2 miliardi – è rappresentato dalla spesa dei consumatori per acquistare contenuti e servizi Internet a pagamento, complessivamente in crescita dell’11% rispetto al 2013. Due terzi del mercato dei Contenuti e servizi Internet fanno riferimento ai canali PC/Tablet; poco meno di un terzo allo Smartphone,
A trainare in valore assoluto il comparto sono i giochi e le scommesse, anche se questi segmenti non sono più in crescita come negli anni passati. Crescite particolarmente interessanti si registrano invece nell’ambito delle Applicazioni per Tablet, dei contenuti Video in pay-per-view e dello streaming musicale, anche se, in valore assoluto, questi segmenti sono ancora limitati.
I contenuti Internet su Mobile crescono, invece, di circa il 20%, arrivando così nell’intorno dei 630 milioni di Euro in valore assoluto. Responsabile di questa crescita è principalmente la continua ascesa delle Applicazioni, con un valore più alto del 40% rispetto al 2013.

fonte: TechWeekEurope

Comments are closed.